Kings Rozvadov

WSOPC King’s: Kabrhel leader nel PLO High Roller, che Schuler nel Bounty

0

Le WSOPC King’s dopo appena 24 ore di pausa riprendono la loro corsa per l’ultima settimana di grande spettacolo in terra Ceca. Assegnato il ring nell’evento#7, con il trionfo di Valentin Schuler nel “Bounty”, ci pensa il “€2.000 PLO High Roller” a regalare forti emozioni. In testa ancora una volta c’è il padrone di casa Martin Kabrhel. Il player ceco si conferma uno dei più forti anche in questa variante e con pieno merito indossa i galloni di chipleader dopo il day 1. 

Il PLO High Roller

Il “€2.000 Pot Limit Omaha” alle WSOPC King’s ha visto la partecipazione di 43 giocatori a cui si aggiungono 13 re-entry per 56 paganti. In 25 completano il taglio del nastro sulla strada che porta ai 100.000 euro garantiti. Ma si tratta di numeri non ancora definitivi, in quanto la late registration resta aperta per altri due livelli nel corso del final day. Leader della corsa è dunque Martin Kabrhel che riesce a mettere assieme 127.800 chips. 

WSOPC King's: Kabrhel leader nel PLO High Roller, che Schuler nel Bounty
Martin Kabrhel

 

Il player di casa dunque mette tutti in riga nel corso della prima giornata e l’unico in grado di reggere il passo è “NoDeal”. Il tedesco infatti insegue con 121.500 unità. Sul gradino più basso del podio ci sale “Greko Gregor” che ritroveremo con 115.700 pezzi. Fra coloro che staccano il pass verso il final day troviamo Andrej Bogdanov (98.100), il vice-campione del mondo Martin Staszko (61.800), Stanislav Parkhomenko (40.000) e Michal Mrakeš (32.000). 

Il count ufficiale

Pos Last Name First Name Country Chipcount Table Seat
1 Martin Kabrhel Czech Republic 127.800 164 1
2 NoDeal   Germany 121.500 160 6
3 Greko Gregor   Germany 115.700 154 2
4 ggbn   Germany 115.400 164 5
5 Lavrentiy Ni Kazakhstan 107.000 164 4
6 Andrej Bogdanov Germany 98.100 154 4
7 Gonzales   Germany 95.300 160 3
8 Ruben Setien Herrera Spain 79.800 154 7
9 Rocco co   Austria 76.900 164 6
10 Thomas Pedersen Denmark 74.600 159 8
11 Doshi Paresh United Kingdom 73.600 159 1
12 Marek Tatar Slovakia 63.200 154 3
13 Martin Staszko Czech Republic 61.800 153 5
14 Stanislav Wright Ukraine 56.400 160 8
15 Gisle Olsen Denmark 54.300 154 5
16 Samuel Albeck Germany 50.500 160 7
17 Sergej Barbarez Germany 47.400 159 3
18 Stanislav Parkhomenko Bulgaria 40.000 153 8
19 Neculai Macovei Romania 39.500 164 3
20 Igor Pihela Estonia 37.900 153 6
21 Matthias Tikerpe Estonia 35.600 159 7
22 Viatcheslav Ortynskiy Russian Federation 33.700 160 4
23 Michal Mrakeš Czech Republic 32.000 153 3
24 Oleh Haisiuk Ukraine 27.900 153 7
25 Pavol Guriš Slovakia 11.900 159 4

Bounty in salsa tedesca 

Sempre ieri per le WSOPC King’s si è giocato l’evento#7, il “€660 Bouty NLH”. Qui la taglia di ogni giocatore valeva 200 euro: in 115 hanno versato il buyin singolo e altri 33 hanno scelto il re-entry per un totale di 148 ingressi. Determinato un prize pool di 54.760 euro da ripartire in15 posizioni “In the Money”. Si va dal cash minimo di 931€ fino a raggiungere la prima moneta da 14.101€ . Valentin Schuler sbaraglia la concorrenza e mette al dito l’ambito ring, dopo aver superato in heads up Vladyslav Kovalenko. Medaglia di bronzo per Bartel Kars.  

Il payout

1 Valentin Schuler Dortmund Germany € 14.101  
2 Vladyslav Kovalenko Kiev Ukraine € 9.693  
3 Bartel Kars Amsterdam Netherlands € 6.352  
4 Daniel Eckart Nurnberg Germany € 5.147  
5 Amar Begović Sarajevo Bosnia and Herzegovina € 4.134  
6 Anna Yamshchikova Saint Petersburg Russian Federation € 3.231  
7 Christian Stoyanov Sofia Bulgaria € 2.546  
8 Ruslan Datsenko Poltava Ukraine € 1.944  
9 Karel Kovařík Tachov Czech Republic € 1.424  
10 Rifat Gegic Tutin Serbia € 1.150  
11 Jose Carlos Fibla Lopez Benicarlo Spain € 1.150  
12 Martin Naveiro Bilbao Spain € 1.013  
13 Yildirim Kömürcü Augsburg Germany € 1.013  
14 Stefan Scharer Munchen Germany € 931  
15 Daniel Albert Aixa Oropesa Spain € 9

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here